Cattedrale di Porto

Cattedrale di Porto Portogallo

Cattedrale di Porto Portogallo

La Cattedrale di Porto, nel centro storico della città, è uno dei monumenti architettonici più antichi della città e un esempio lampante dello stile architettonico portoghese.

La costruzione della Cattedrale di Porto iniziò intorno al 1110 e fu completata nel XIII secolo. Ai lati della cattedrale si trovano due torri quadrate, ciascuna sostenuta da due pilastri e sormontata da una cupola.

La facciata della cattedrale non è molto decorata ma offre un’architettura molto varia: il portico è costruito in stile barocco e il rosone sotto la merlatura è in stile romanico. La navata romanica della Cattedrale di Porto è stretta e presenta un tetto a volta cilindrica. Ai lati della navata centrale ci sono due passaggi sotto una bassa cupola. Il tetto del passaggio centrale è sostenuto da un contrafforte curvo.

La Cattedrale del Porto divenne il primo edificio in Portogallo dove questo dettaglio architettonico è stato utilizzato. Il cortile è disposto dalla famosa piastrella portoghese “Azulejos”.

Originariamente costruita in stile romanico, la cattedrale ha subito nel tempo molti cambiamenti, ma l’aspetto complessivo della facciata è rimasto in stile romanico. Intorno al 1333 fu aggiunta una cappella gotica alla cattedrale, nella quale è sepolto il cavaliere maltese Juan Gordo. Poco dopo, nella porta accanto, fu costruito un monastero.

L’aspetto della cattedrale e del suo interno cambiò notevolmente durante il periodo barocco. Nel 1772, la nuova porta principale sostituì la vecchia porta romanica. Anche le cupole delle torri sono state rielaborate e in una delle cappelle è stato costruito un imponente altare d’argento.

Visita il Porto e la sua regione